04 mar 2013

Messina: Fermate quattro persone per furto.

Efficace intervento per il contrasto dei reati di tipo predatorio quello effettuato, alle prime ore di oggi, dai militari della Stazione di Messina Gazzi unitamente ai colleghi della Stazione Carabinieri di Bordonaro, i quali hanno assicurato alla giustizia quattro individui, tutti messinesi, resisi responsabili di un tentativo di furto in un'abitazione ubicata nella zona sud del capoluogo peloritano.
Come detto, l'intervento dei militari dell'Arma della Stazione Carabinieri di Gazzi e della Stazione Carabinieri di Bordonaro è scattato intorno alle 3.00 di questa mattina, quando nel transitare nella contrada Marotta di questo capoluogo, i Carabinieri hanno notato quattro persone che si allontanavano rapidamente da un'abitazione sita in una zona isolata. Immediatamente, i Carabinieri, insospettiti dall'insolita presenza notturna dei quattro prevenuti, si sono avvicinati agli stessi. Nella circostanza, due dei quattro soggetti, notata la presenza dei Carabinieri, si sono dati alla fuga mentre gli altri due venivano bloccati dai Carabinieri. Intanto, nel corso dell'immediato sopralluogo, effettuato presso l'abitazione dalla quale i quattro erano stati notati allontanarsi rapidamente permetteva di accertare che una delle inferriate era stata danneggiata. A quel punto, mentre una pattuglia dei militari della Compagnia di Messina Sud identificava i due individui sottoposti a controllo di polizia, l'atra pattuglia dell'Arma intervenuta si poneva alla ricerca degli altri due correi, i quali venivano rintracciati successivamente ed identificati. A quel punto, al termine degli accertamenti, essendo emersi a carico dei fermati gravi elementi di responsabilità circa il tentativo di furto presso l'abitazione di contrada Marotta, per i quattro scattavano le manette. Tutti e quattro i malfattori sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Messina Sud, in attesa dell'udienza che si terrà nella giornata odierna con rito direttissimo presso il Tribunale di Messina. (CC)

Notizie dalla Sicilia

ARCHIVIO NEWS