01 mag 2013

Incendio auto Sindaco Furnari, identificati gli autori

I Carabinieri di Furnari, hanno notificato un provvedimento cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e della permanenza notturna nelle rispettive abitazioni, a due giovani, indagati di danneggiamento seguito da incendio per avere appiccato il fuoco all’autovettura del Sindaco di Furnari, Mario Foti. Si tratta del 22enne D.C. e del 21enne M. L.G..
L'autovettura del Primo cittadino del comune tirrenico fu cosparsa di liquido infiammabile e data alle fiamme, la notte dello scorso 16 aprile, mentre si trovava regolarmente parcheggiata nei pressi della sua abitazione in contrada Tonnarella. Le indagini dei Carabinieri furono avviate sin dai primi momenti successivi all'attentato incendiario. Furono effettuate una serie di perquisizioni domiciliari mirate e controlli in tutta la zona del Longano. Dopo avere esaminato le immagini di alcuni sistemi di video sorveglianza esistenti nella zona, i Carabinieri hanno individuato e successivamente denunciato alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto tre giovani del posto, ritenuti responsabili dell’atto intimidatorio. Una volta acquisiti gli indizi a carico dei tre giovani, la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto ha richiesto al Gip del Tribunale l’emissione di una Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere nei confronti di tutte e tre le persone denunciate. Il Tribunale della città del Longano ha ritenuto validi e probanti gli elementi acquisiti, concedendo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e della permanenza notturna nelle rispettive abitazioni solo per due dei tre soggetti deferiti. Provvedimento notificato oggi pomeriggio dai Carabinieri ai due. (infomessina)

Notizie dalla Sicilia

ARCHIVIO NEWS